Pinacoteca di Brera
Biblioteca Nazionale Braidense
ITA | EN

La Biblioteca Nazionale Braidense a casa tua.

ITA | EN

Marco Gambino
legge Chichibio e la Gru
dal Decamerone di Giovanni Boccaccio

... quella mandò ad un suo buon cuoco, il quale era chiamato Chichibio, ed era viniziano, e sì gli mandò dicendo che a cena l’arrostisse e governassela bene...

Giovanni Boccaccio

Boccaccio scrisse il Decameron fra il 1348 e il 1353, a cominciare dalla conclusione della peste del 1348, che a Firenze più che altrove aveva prodotto terribili effetti.
Composta da cento novelle, l’autore racconta di un gruppo di dieci giovani, che per dieci giorni si trattengono fuori da Firenze per sfuggire alla peste nera. Qui decidono di trascorrere lietamente il tempo narrandosi delle novelle di taglio spesso umoristico e con frequenti richiami all’erotismo bucolico del tempo.

 

Marco Gambino

Scrittore e attore italiano, attualmente vive a Londra.

 

C’era una volta nella biblioteca

Per tutti i bambini del mondo
Era nel cuore della città, in un palazzo chiamato Brera. Era una grandissima biblioteca, fondata dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria molti anni fa.
La biblioteca era piena di tesori: libri rari, preziosi manoscritti, lettere, mappe e disegni. Era una biblioteca molto importante per studiosi, studenti e l’intera città. Ma un giorno una nuvola scura di malattia arrivò nel paese e tutte le scuole, i musei, i teatri e persino le biblioteche dovettero chiudere le loro porte.
Era un periodo molto desolante, in cui tutti dovevano rimanere a casa, soli, preoccupati e persino un po’ spaventati. Ma proprio come i manoscritti non bruciano, le biblioteche non si fermano, anche quando le porte sono chiuse. Così questa biblioteca decise che, se le persone non potevano venire in biblioteca, la biblioteca sarebbe andata da loro. Pensò a tutti i bambini bloccati a casa impossibilitati ad andare a scuola e iniziò a leggere.

James M. Bradburne, direttore generale della Biblioteca Nazionale Braidense e della Pinacoteca di Brera