Pinacoteca di Brera
Biblioteca Nazionale Braidense
ITA | EN

La Biblioteca Nazionale Braidense a casa tua.

ITA | EN

Riapre la Biblioteca Nazionale Braidense

Lunedì 8 giugno riapre la Biblioteca Nazionale Braidense.
Tra le novità, in attesa della completa ripresa delle attività, apertura del prestito locale da remoto, un sito ripensato per accrescere l’offerta di servizi in digitale, un sondaggio per conoscere le nuove necessità e i bisogni dei cittadini.

Dopo tre mesi di chiusura la Braidense riparte per tornare ad offrire un servizio essenziale al suo pubblico con cui è sempre rimasta in contatto attraverso le numerose iniziative sviluppate sul nuovo sito – www.bibliotecabraidense.org, che sostituirà nel prossimi mesi www.braidense.it – predisposto per raccogliere il materiale prodotto durante la chiusura della biblioteca. Un sito diventato un tramite eccezionale con i visitatori nel momento in cui veniva meno la relazione fisica con gli utenti. La biblioteca in questo modo ha recuperato uno spazio nell’offerta digitale, grazie alla sua squadra interna che anche attraverso i suoi social ha intrapreso iniziative originali collegate alla lettura e alla scrittura nella modalità della proposta e dell’ascolto. Scrittori, attori, artisti ma anche bambini e adulti, sono diventati protagonisti di storie appassionanti, vere e proprie avventure nei libri scoprendo un’interattività che indica nuovi percorsi e visioni per il futuro.

 

 

Un lavoro che è stato svolto in parallelo all’attività di catalogazione, che in Biblioteca Braidense è continuato per tutto il periodo del lockdown nella consapevolezza del ruolo strategico che le biblioteche svolgono a vantaggio dell’identità civile del Paese, dell’impatto sulla comunità, le famiglie, rispetto alle necessità professionali di studiosi, studenti e cittadini. In questi mesi di chiusura forzata, in particolare la biblioteca ha concentrato i suoi sforzi sulla catalogazione delle collezioni, immettendo più di 5000 nuovi record nel Sistema Bibliotecario Nazionale, tra libri e risorse multimediali, oltre ad aver provveduto a effettuare lavori di bonifica e di manutenzione dei dati pregressi del catalogo.

Nel frattempo, in attesa di tornare a una fruizione completa dei suoi spazi la biblioteca ha previsto, a partire da lunedì 8 giugno, un programma in diverse fasi che prevede all’inizio una graduale apertura del prestito locale e del prestito inter bibliotecario – per il momento da remoto – per poi procedere successivamente all’accesso alla sala di consultazione, con la distribuzione del materiale librario e un’ultima fase con l’apertura della sala di lettura e la possibilità di leggere i libri propri da parte degli utenti.

 

“Continuare ad aiutare le persone a crescere nelle loro competenze con spirito critico e allo stesso tempo sviluppare la ricerca, per permettere a tutti di superare la crisi che questa pandemia ha prodotto: questa la missione della Biblioteca Braidense e della Pinacoteca di Brera, gemelli diversi che hanno come scopo principale rafforzare il rapporto che da sempre collega queste istituzioni con la città di Milano” dichiara il direttore James Bradburne.

 

Alla luce di questa visione comune la Biblioteca Braidense assieme alla Pinacoteca di Brera ha lanciato un sondaggio con lo scopo di monitorare le necessità e i bisogni dei cittadini che con le dovute tutele sanitarie, potranno ritornare presto a frequentare le sue sale per ritrovare la fisicità del libro e dei rapporti umani e sociali. Un primo bilancio delle centinaia di pareri raccolti con il questionario vede un grande numero di risposte che dimostrano un grande affetto verso la Biblioteca, a testimonianza della vicinanza della città. L’intento della Braidense, che la accomuna ai suoi lettori, è aprire l’intera biblioteca in sicurezza, e questo sarà portato a termine gradualmente rispettando e monitorando tutte le procedure idonee.

NUOVE MODALITÀ DI PRESTITO
Da lunedì 8 giugno il pubblico potrà accedere all’area dell’ingresso dell’atrio e restituire i libri ricevuti in prestito prima della chiusura della biblioteca (entro o non oltre il 30 giugno senza nessuna sanzione), prendere in prestito i libri prenotati da casa, che saranno disponibili immediatamente mentre i volumi richiesti dall’8 giugno saranno disponibili il secondo giorno successivo alla data della richiesta. Per garantire la massima sicurezza tutte le restituzioni avverranno riponendo i volumi da parte dell’utente, direttamente sui carrelli predisposti.
Sarà disponibile per gli utenti iscritti un’assistenza telefonica e via mail (tel 02 86460907 e-mail: b-brai.informazioni@beniculturali.it), per le operazioni che permetteranno le richieste da remoto (esempio cambio password o rinnovo delle credenziali).

MOSTRE, EVENTI, DIDATTICA
Proprio nell’ottica del potenziamento del suo accesso digitale, la biblioteca sta progettato nuove mostre ed eventi culturali che si potranno visitare anche da remoto. In attesa del calendario completo, il primo appuntamento per ottobre è la mostra Piranesi a Milano a cura di Pierluigi Panza. Il 2020 infatti è il trecentesimo anniversario dalla nascita di Giovan Battista Piranesi (Venezia, 4 ottobre 1720 – Roma, 9 novembre 1778), il più grande incisore della storia dell’arte italiana.
Anche per la didattica e le visite guidate, la Biblioteca Braidense sta studiando nuove modalità che, malgrado le limitazioni date dall’attuale normativa, permettano in sicurezza di avere un’esperienza formativa e di conoscenza.

SITO E SOCIAL
Grazie alla descrizione dei suoi fondi più importanti e interessanti nei suoi post su Facebook, la Biblioteca Braidense ha raggiunto le 25.000 visualizzazioni e mantenuto nei mesi una media di più di 1500 accessi.
Tantissime le iniziative nel sito www.bibliotecabraidense.org, attivato per raccogliere il materiale prodotto durante la chiusura della biblioteca. Nella sezione C’era una volta nella biblioteca sono stati caricati 40 filmati per bambini in cui lo staff della biblioteca insieme ad attori famosi tra cui Sonia Bergamasco e Marco Gambino, hanno letto in video le storie e i classici preferiti dei bambini.
In particolare, le fiabe di Gianni Rodari nel centenario della sua nascita, insieme a Roald Dahl, Kornei Chukovsky, Samuil Marshak e Annie M.G. Schmidt, sono stati lette in inglese, russo, francese, tedesco, olandese e spagnolo, con sottotitoli in italiano e inglese.
Nella sezione Brera Ascolta, è stata invece stimolata l’interattività con giovani scrittori tra i 6 e i 12 anni con la proposta “Storie a 4 mani”. La storia che è stata inviata dai bambini è stata letta da autori (tra cui anche il direttore di Brera) provenienti da tutto il mondo, che hanno risposto ai racconti dei più piccoli con un’altra storia scritta da loro. Le storie a 4 mani saranno man mano pubblicate sul sito della Biblioteca Braidense e della Pinacoteca di Brera.
Sempre attraverso Brera Ascolta, è stata lanciata su iniziativa dalla Pinacoteca di Brera, la richiesta a scrittori, traduttori e studiosi di raccontare quale libro stanno leggendo adesso, chiedendo al pubblico i suggerimenti di lettura. Una volta riaperta la biblioteca, questi consigli saranno messi a disposizione di tutti, nella pagina Cosa stai leggendo? del nuovo sito.
Per gli adulti infine sono state realizzate sei eccezionali letture fatte da artisti italiani e stranieri: Michele Placido, Alessio Boni, Enrico Lo Verso, Robert Davi, Joe Mantegna, Simon Callow, dalle loro case hanno letto per il pubblico della Biblioteca Braidense Edgar Lee Masters, Alessandro Manzoni, Niccolò Ammaniti, Thomas Eliot, Oscar Wilde.

E ALLA FINE QUALCHE INDICAZIONE PER TORNARE A TROVARCI IN BIBLIOTECA
Per entrare in biblioteca il pubblico dovrà:
• Arrivare indossando la mascherina
• Misurare la temperatura (se sarà pari o superiore a 37,5 gradi non potrà entrare) passando davanti al termo-scanner posizionato all’ingresso dell’atrio
• Entrare uno alla volta
• Rispettare la distanza di almeno un metro dalle altre persone
• Sanificarsi le mani (ci sarà un dispenser con il gel disinfettante all’ingresso)

ORARI SERVIZIO PRESTITO LOCALE DA REMOTO
Lunedì 9.30-17.30
Martedì 9.30-17.30
Mercoledì 9.30-17.30
Giovedì 9.30-17.30
Venerdì 9.30-13.30
Sabato chiuso
Domenica chiuso